Anfrage

Servicebar rechts Button Anfrage Richiesta

Offerte

trend media

Escursioni a Ridannale vostre vacanze estive in Alto Adige

Vacanze escursionistiche a Ridanna

Che sia primavera, estate, autunno o inverno non ha importanza: ogni stagione ha il suo fascino del tutto particolare e va vissuta a stretto contatto con la natura, per riuscire a goderne appieno. Quando l’inverno volge al termine e la natura si risveglia, è il momento di indossare le scarpe da trekking o gli scarponi da montagna per esplorare l’inebriante ambiente montano. L’escursionismo in Alto Adige garantisce una natura incontaminata, pace e una fauna e una flora variegate. Durante le Sue vacanze dedicate alle escursioni a Ridanna può godere appieno del nostro paesaggio montano. I nostri ospiti apprezzano soprattutto la grande varietà di sentieri che offre la nostra valle. Solamente in Val Ridanna sono presenti un’infinità di sentieri escursionistici. Direttamente dal nostro maso potete seguire i sentieri che portano alle malghe di Telves oppure a Ridanna e da lì verso altre malghe e vette. Ovviamente siamo sempre a disposizione per dare dei consigli sulle escursioni in Val Ridanna. Oltre alle gite escursionistiche vi potete dedicare a tante altre attività sportive, come andare in bicicletta (mountain bike), cavalcare, giocare a tennis o a golf e praticare l’arrampicata o il rafting. Naturalmente l’Alto Adige offre tante possibilità anche agli amanti della cultura: non lontano dal paese di Mareta troviamo il Museo delle Miniere di Ridanna Monteneve, il castello in stile barocco “Wolfsthurn” che ospita il Museo della Caccia e della Pesca, la fortezza dell’omonimo paese (Fortezza) che ospita varie mostre artistiche e il Museo delle Scienze Naturali di Bolzano, dove si può visitare il famoso “Ötzi”, l’uomo venuto dal ghiaccio.

Il risveglio della primavera

Quando si sta a stretto contatto con la natura, la primavera assume un significato molto particolare: tutto torna a crescere e a fiorire! Anche gli animali ricominciano a nutrirsi di erba fresca nel pascolo. La primavera è anche il periodo delle nascite. Come per magia i nostri cavalli e le nostre pecore mettono al mondo i loro piccoli. Questa stagione è l’ideale per gli ospiti che preferiscono le escursioni brevi e le passeggiate o che amano visitare le piccole città altoatesine, oppure per coloro che vogliono godersi un po’ di pace, magari osservando la natura che torna a crescere piano piano. Inoltre, grazie alla “activecard”, c’è la possibilità per ogni ospite di conoscere tutta la provincia gratuitamente.

Le gioie estive

Le gioie estive

La Val Ridanna è un vero e proprio paradiso escursionistico. Si può scegliere un percorso di circa un’ora che porta a una malga oppure un’escursione molto impegnativa, come quella che porta al rifugio Al Bicchiere a oltre 3000 metri d’altezza. Molti sentieri sono perfetti per un’escursione con tutta la famiglia. I bambini possono correre liberamente, esplorare piccoli corsi d’acqua, raccogliere un mazzo di fiori, adocchiare uno scoiattolo o addirittura un piccolo capriolo e scoprire la natura giocando. Le malghe e i rifugi sono spesso dotati di un piccolo parco giochi e alcuni sentieri sono stati progettati appositamente per bambini, come il sentiero “Pfeifer Huisile” a Racines, che prende il nome da un personaggio leggendario che si divertiva a fare i dispetti praticando rituali magici. Il panorama che si può ammirare dalle vette talvolta è inebriante. Alcuni sentieri sono percorribili anche con il passeggino. Inoltre potete fare uso della “activecard” per raggiungere gratuitamente il punto di partenza delle vostre escursioni comodamente seduti sui mezzi di trasporto pubblico.

Autunno dorato

Autunno dorato

In Alto Adige si può letteralmente “vivere” l’autunno, con i suoi magnifici colori e i raggi di sole dorati. Il paesaggio montano dell’Alta Valle Isarco in questa stagione è una delizia per gli occhi. Durante le molte giornate di sole si può fare il pieno d’energia in vista dell’inverno. Godersi la natura e i suoi splendidi colori in questo periodo dell’anno è un toccasana per l’anima. Naturalmente si possono intraprendere molte escursioni verso le malghe a bassa quota. Le passeggiate in famiglia durante le vacanze autunnali, unite alle avventure del maso, i nostri animali e le tante possibilità di gioco e svago intorno alla nostra casa garantiscono a coppie, genitori e bambini tanto relax e il recupero delle energie perse durante le attività della vita quotidiana. Grazie alla “activecard” si può conoscere il paesaggio culturale altoatesino con le sue particolarità storiche, perché l’uso dei mezzi di trasporto pubblico e l’entrata in tutti i musei provinciali sono gratuiti. Grazie alle diverse attività offerte, ogni ospite potrà esaudire i propri desideri!

Consigli per escursioni a Ridanna

La malga Aglsboden (1720 m)
Escursione facile, 1 ora 30 minuti

Alla fine della Val Ridanna, chiaramente indicato dall’apposita segnaletica, parte il sentiero M9. Questo percorso è indicato anche per i bambini un po’ più grandi. Si attraversa un bellissimo bosco, fino ad arrivare sull’altopiano Aglsboden, dove si trova anche l’accogliente malga. Il sentiero alternativo che porta alla malga “Aglsboden” parte dal paesello Gesennen, da dove si percorre una strada forestale, fino all’inizio del sentiero che dal basso verso l’alto attraversa la “Burkhardklamm”, una gola angusta che toglie il respiro dalla bellezza. Giunti al termine della gola “Burkhardklamm” si vede l’altopiano “Aglsboden”.

L’Alta Via “Tiroler Höhenweg” - 7ª tappa
La 7ª tappa dell’Alta Via “Tiroler Höhenweg” porta da Masseria in Val Ridanna fino al rifugio Monteneve e alla miniera di San Martino di Monteneve. La tappa incomincia a Masseria. Percorrendo il sentiero numero 8 Vi inoltrate nella miniera, per poi seguire il sentiero 27 A in direzione della valletta “Lazzacher Tal”. Sopra il torrente “Lazzacher Bach” parte il percorso didattico che, percorrendo tutta la valle, porta al rifugio “Poschhaus” (aperto nel periodo estivo) e alla malga “Moarberg”. Arrivati alla malga imboccate il sentiero 28 e proseguite fino alla forcella di Monteneve per poi giungere al rifugio Monteneve. Quest’escursione molto interessante ci porta ad attraversare le miniere medievali di San Martino di Monteneve. Dal rifugio Monteneve partono le visite guidate nelle gallerie e nei cunicoli della miniera per poi fare un’interessante corsa sul trenino della miniera nella galleria “Poschhaus”.
Rifugio Al Bicchiere (3195 m)
Escursione molto impegnativa, 8 ore
Quest’escursione ad alta quota porta al rifugio più alto dell’Alto Adige. Si parte da Masseria e si cammina fino ad arrivare all’altopiano di Aglsboden (vedi malga Aglsboden). A questo punto il sentiero ripido porta prima al rifugio Piana e poi al rifugio Pendente. Il percorso continua in mezzo a un paesaggio roccioso fino ad arrivare nelle vicinanze del laghetto di Malavalle, dopodiché si deve attraversare il ghiacciaio. Prima di arrivare al rifugio bisogna affrontare una salita impegnativa, resa sicura dalla presenza di corde metalliche. Il rifugio Al Bicchiere è molto grande e conta all’incirca 70 posti letto.

Subscribe To Our Newsletter

Join our mailing list to receive the latest news and updates from our team.

bildergalerie wetter
galleria il-meteo
gallery weather

You have Successfully Subscribed!

Footer – Anfragebox on scroll